Passa ai contenuti principali

Post

21 MARZO 2017 - COSA SERVE FARE OGGI CONTRO LA MAFIA?

Post recenti

LOTTO - LA MIA GENERAZIONE 2017

Superati da poco i 50 anni ti fermi a pensare... In un misto di melanconica malinconia (ripetizione più o meno voluta) alle cose fatte ed a quelle che farai e soprattutto a dove indirizzare la tua rabbia. Ebbene si anche noi 50enni ci arrabbiamo. Non tutti ma qualcuno si... Tra cui io.

Abbiamo avuto la possibilità di conoscere il mondo in modo diverso dalle generazioni di prima e dopo di noi. A cavallo del muro di Berlino. Tecnologici ma al contempo liberi dalla tecnologia.


Abbiamo visto tante cose, lottato, purtroppo non troppo, quanto si doveva, traditi dai fratelli maggiori per poi doversi confrontare con una parte di 40enni imberbi di oggi totalmente privi di cultura e che pensano di poter governare seguiti da altri trentenni fatti della stessa pasta infarciti di un super io. A questi dico fuck you. In un urlo punk modernista. Andate a casa a studiare bimbi cresciuti in fretta.

Studiate la storia, soprattutto l'effetto nefasto che i populismi possono avere. Il mio antifascismo…

UMANITA'... NON C'E' BISOGNO DI ALTRO

Chi mi segue da tempo sa che non sono un buonista e che al contempo sono orientato verso il trinomio legge/ordine/giustizia sociale.

Detto questo oggi non posso fare a meno di notare che è a rischio un valore fondamentale della nostra storia recente, conquistato dopo secoli di lotte: l'umanità.

E' un periodo difficile per la società mondiale ed in particolare per il mondo occidentale che dopo anni di relativo benessere, anche se bisogna vedere a scapito di chi, si trova alle prese con il problema biblico dei rifugiati che scappano in primis dalla guerra, ma anche da tutta un'altra serie di questioni sociali non indifferenti.

La reazione a tale biblico esodo spesso pecca di praticità. Una parte dell'opinione pubblica viene attratta più da un ragionamento di pancia che si basa sul concetto naturale di paura, concetto che rispetto sia chiaro, ma che non contribuisce in alcun modo ad affrontare la questione.

Questione si badi bene che non è detto che sia risolvibile, ma ch…

HO LA SFORTUNA DI ESSERE DI SINISTRA... MA UN'ALTRA SINISTRA È POSSIBILE

Ho la sfortuna di essere di sinistra.  Una sinistra normale. Sfortunato perché vedo la sinistra europea poco in grado di leggere il periodo storico attuale.

Eppure la congiuntura internazionale di crisi sistemica del modello liberista, con la messa in discussione della globalizzazione selvaggia, dovrebbe avvantaggiare la sinistra normale,  spesso socialista, e pure quella estrema.

Ma perché si è arrivati a tale situazione.  Semplice dopo la caduta del muro nel 1989, la sinistra si è appiattita sulle posizioni del centro destra annacquandole un pochino.

Prima della caduta del muro in occidente si stava benone ed avevamo un welfare esteso, perché probabilmente il capitalismo doveva mostrare il suo lato buono in risposta al comunismo dell'est.

Oggi che il sistema post muro è andato in crisi, non vedo nella attuale classe dirigente,  italiana in primis, delle tendenze a leggere completamente e soprattutto in modo moderno la situazione, anche se a dire il vero spero molto nella vittori…

ELETTORAL

Sistema elettorale. Se ne parla tanto. Ne parlano i big. Ma al bar non se ne parla se non tra pochissimi. Eppure è importante la scelta del sistema elettorale. E' importante per la democrazia.

E' mia intenzione trattare l'argomento in modo laico senza tifare per nessuna proposta tra quelle presentate dalle forze politiche, ma solamente affrontare la questione da un punto di vista teorico per dare un contributo alla scelta di un sistema elettorale che si adatti al nostro Paese.

Un sistema elettorale moderno da un lato non deve essere di soli nominati e dall'altro deve essere libero dai condizionamenti clientelari od in alcuni casi, piu' frequenti di quanto si pensi, addirittura criminali e/o mafiosi.

Il tasso di democrazia in apparenza sembra maggiormente garantito dal sistema proporzionale con la preferenza. Tale sistema permette infatti di scegliere l'eletto da parte del cittadino, ma negli anni ha favorito molte volte la nascita di enormi clientele e soprattu…

RAGUSA 2016 - ANALISI DEL RAPPORTO DIA

Ragusa. Ex provincia "babba".
Il rapporto DIA 2016 come quelli dgli ultimi anni parlano di Ragusa e provincia. In modo molto interessante direi.
Ma perchè scelgo di parlare di Ragusa e non delle altre città siciliane? Semplice, perchè parlare di queste cose a Ragusa non è ancora tollerato e quindi bisogna parlarne.
La DIA è molto chiara quando dice "la provincia iblea continua a caratterizzarsi per la contemporanea presenza sul territorio di sodalizi riconducibili alla stidda gelese - la cui influenza si estende agli abitati di Vittoria, Comiso, Acate e Scicli - e di famiglie appartenenti a cosa nostra, legate agli Emmanuello di Caltanissetta".
Quindi nel territorio si confrontano gli stiddari e cosa nostra. Due forme mafiose.
Per la DIA "lo storico clan Dominante-Carbonaro rappresenta tuttora una delle massime espressioni delle consorterie stiddare sul territorio ragusano". Sono stati inoltre tratti in arresto "tre esponenti, tra cui due figli dell&…

COSA NOSTRA 2016 - ANALISI DEL RAPPORTO DIA

Come di consueto il rapporto semestrale della DIA ci permette di analizzare l'evolversi della criminalità organizzata nelle sue varie forme. In particolare oggi mi interessa capire come si muove cosa nostra, le cui dinamiche non vanno mai sottovalutate.

Cosa nostra si conferma "un'organizzazione criminale fortemente strutturata, avente un proprio ordinamento, un vasto bacino di reclutamento ed elevate potenzialità offensive".

Una cosa molto interessante che emerge è che in cosa nostra di Palermo e provincia "si registra un acutizzarsi dell'insofferenza verso il potere esercitato dalla frangia corleonese, in passato garanzia di massima coesione verticistica e la cui autorità, sebbene spesso criticata, finora non era mai stata apertamente messa in discussione"

Inoltre non si può non notare quanto scritto in relazione a cosa nostra del trapanese la quale "presenta connotazioni di maggiore coesione e impermeabilità e, piu' che altrove, sembra cons…